Info utili per l’ingresso dei profughi ucraini in Italia

Data:
31 Marzo 2022

Info utili per l’ingresso dei profughi ucraini in Italia
 
Per le autorità comunali
Le Autorità comunali, qualora a conoscenza della presenza di profughi ucraini ospitati in case private nel proprio territorio, sono invitate a trasmettere i relativi nominativi a:
  • Prefettura per il necessario monitoraggio;
  • A.S.P. per l’assistenza sanitaria;
  • Questura – Ufficio Immigrazione per le successive operazioni di identificazione;
  • Ufficio Scolastico Provinciale in caso di presenze di minori da inserire nel circuito scolastico
 
Per i privati
I privati che hanno accolto o intendono accogliere profughi ucraini sono tenuti ad effettuare entro12 ore dall’arrivo e, comunque, non oltre il termine massimo di 48 ore, la comunicazione di ospitalità al Comune di residenza ( allegato A ).
 

In presenza di Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA)
In caso di presenza di MSNA da chi esercita la responsabilità genitoriale, è obbligatorio effettuare immediata segnalazione a:
  • Comune
  • Tribunale per i Minorenni
  • Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni
  • Questura di Messina
e nel contempo effettuare comunicazione alla Prefettura.
 

Scheda info Ministero Interno
In basso, nella sezione “documenti scaricabili”, vi è la scheda preparata dal Ministero dell’Interno con le indicazioni disponibili anche in lingua ucraina e inglese per la permanenza dei profughi ucraini sul territorio nazionale. 
Illustra gli obblighi sanitari da rispettare secondo la normativa anti-Covid 19, a chi rivolgersi per usufruire di un alloggio, le modalità per regolarizzare la propria posizione in Italia e altre informazioni utili.  
 
Link sito Ministero Interno

Ultimo aggiornamento

31 Marzo 2022, 15:22

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento